alunni_disabili   

Obiettivi:

  1. Favorire lo scambio e il confronto con il personale medico-specialistico e i referenti per l’integrazione per una fattiva collaborazione.
  2. Lavorare in sinergia con gli operatori socio-sanitari nella piena condivisione di obiettivi,  attività, metodologie.
  3. Supportare e incrementare l’integrazione: favorire il confronto, tra insegnante di sostegno e  insegnanti di classe, per favorire l’inclusione degli alunni in difficoltà.
  4. Supportare i docenti nella stesura di un piano educativo rispondente ai bisogni dell’alunno diversamente abile.
  5. Supportare gli insegnanti di sostegno nell’individuazione di attività rivolte agli alunni disabili, in continuità con il lavoro di classe.
  6. Condividere, nel gruppo-sostegno, eventuali problematiche per imparare a gestirle e a ricercarne le soluzioni ottimali.
  7. Suggerire ai vari docenti di classe e di sostegno, riferimenti bibliografici, spunti operativi, per rendere più ampia la partecipazione degli alunni in difficoltà all’interno del gruppo classe.
  8. Produzione e raccolta di materiali utili al lavoro dell’insegnante.
  9. Consentire agli insegnanti di classe un lavoro più disteso fondato su una sinergia di intenti educativi.
  10. Preparare l’accoglienza degli alunni nuovi iscritti per garantire un loro inserimento sereno.
  11. Consentire il passaggio di informazioni, iniziative, aggiornamenti promossi dal C.T.I.

Attività:

Le docenti Favaro e Stabile prevedono le seguenti attività:

  1. Consultazione della documentazione relativa al sostegno, per l’aggiornamento dei dati e la raccolta di informazioni.
  2. Accorpamenti e distribuzione oraria: contatti con i coordinatori del servizio di integrazione
  3. Contatti con il personale medico-specialistico
  4. Coordinamento gruppi disciplinari da svolgersi in corso d’anno dove verranno date indicazioni generali di lavoro
  5. Presentazione Cartella Pedagogica
  6. Note per la compilazione dei documenti richiesti riferiti al sostegno
  7. Ricognizione delle informazioni riportate dagli insegnanti sui singoli casi e analisi di problematiche emerse
  8. Incontro con gli insegnanti che seguono alunni certificati gravi per delineare assieme un piano di intervento rispondente ai bisogni del singolo
  9. Supporto ai nuovi insegnanti
  10. Definizione di un curricolo per alunni gravi
  11. Definizione di un curricolo per alunni di media gravità
  12. Stesura del progetto “A spasso per il paese” che coinvolge più alunni della nostra scuola
  13. Consultazione di testi, riviste, materiali, schede di lavoro
  14. Raccolta di materiali utili alla didattica
  15. Partecipazione agli incontri del C.T.I.
  16. Incontri di continuità per i nuovi iscritti

Risultati attesi:

Il confronto e la condivisione di obiettivi, interventi e valutazioni, tra gli insegnanti di classe e gli insegnanti per il sostegno, permetterà ai docenti di programmare e di organizzare l’attività didattica, sia in classe che individualmente con l’alunno disabile, in modo più coerente e proficuo.

Altre attività da effettuarsi in corso d'anno:

  1. Coordinamento del gruppo di dipartimento sostegno.
  2. Partecipazione al C.T.I.
  3. Continuità scuola dell’infanzia-scuola primaria, scuola primaria-scuola secondaria per gli alunni    disabili.
  4. Riordino documentazione

 

Destinatari: 

Insegnanti delle classi in cui gli alunni diversamente abili sono iscritti.

Insegnanti di sostegno.